Pensieri del Presidente: Anno nuovo vita nuova…(ma le regole del mister sono sempre le stesse!)

Ben trovati amici, un nuovo anno di emozioni e volley si prospettano all’orizzonte: il 21 agosto sono iniziati gli allenamenti per le squadre maggiori, dal 2 al 4 settembre saremo in ritiro pre-campionato con le squadre giovanili ad Arco di Trento, poi, a seguire il normale iter degli allenamenti… Come potete notare allora le nostre squadre stanno “scaldando i motori” per la difficile ma sicuramente avvincente nuova stagione sportiva 2017-18.
Le regole di base sono sempre quelle della concentrazione e del gruppo che lavora con impegno per divertirsi e far divertire/emozionare/gioire i nostri sostenitori, gli stessi ingredienti che da sempre ci hanno caratterizzato e permesso di superare ogni genere di difficoltà.
Ogni nuovo anno non è, non sarà mai, come il precedente; intanto è un nuovo anno e.. parafrasando una notissima canzone: è soprattutto “questa la novità”!
Sappiamo benissimo che cambiare squadra/gruppo, allenatore, palestra è un pò come cambiare città, un pò come traslocare, ma tutto rientra in un normale ciclo, in un normale e continuativo progetto di rinnovamento, di crescita sportiva, ma oserei anche umana, personale e di gruppo; importantissimo è che l’obiettivo finale da perseguire insieme sia sempre lo stesso: che tu atleta tramite questo sport ti possa divertire proprio tanto, che tu possa provare l’adrenalina delle gare, che tu possa trovare energia, condivisione di risate e gioia che si sprigionano ogni volta che metti piede in campo! Questo deve valere per ogni nostra squadra di ogni ordine e grado, questo dobbiamo ricercare insieme all’inizio di ogni anno sportivo; da tutti, sempre!
A voi ragazze spetta il compito di metterci il sudore, l’impegno su ogni pallone lottando centimetro per centimetro.. è tutto una questione di centimetri diceva Al Pacino in “Ogni Maledetta Domenica” durante il discorso allo spogliatoio, ed è proprio questo il senso di ogni sport, senso che tutti i vostri allenatori conoscono perfettamente..
Infine, penso/pensiamo però che certe sensazioni, certe situazioni si deve solo viverle e conservarle, senza sapere in anticipo cosa succederà una volta indossata la divisa.

Perchè in fondo è meglio imparare che sapere, è sempre meglio allenarsi a fare che saper fare!

Tutto è pronto dunque per una nuova stagione, per tante nuove emozioni – FORZA RAGAZZE!